Il Trittico prima del restauroOltre all’alimentazione e alla nutrizione, l’EXPO Milano 2015 ha riconosciuto un importante spazio anche all’arte nelle sue diverse espressioni.

Così, tra le diverse mostre in programma dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, presso il padiglione di Eataly sarà possibile visitare quella denominata “Il tesoro d’Italia” a cura del critico Vittorio Sgarbi.

Tra le opere selezionate, c’è anche la “Madonna delle Grazie con i Santi Sebastiano e Rocco”, dipinto autografo di Michele Greco di Valona realizzato a tempera su tavola. Il trittico, commissionato con le elemosine della Confraternita patronale di Sant’Adamo Abate è stato concluso nel 1505 e sarà esposto per la prima volta a un così vasto ed eterogeneo pubblico dopo esser stato restaurato presso il Centro di Restauro Nazionale in Roma.

L’esposizione è un ulteriore passo verso il meritato riconoscimento della “dignità di Maestro” del Rinascimento adriatico del pittore albanese il cui soggiorno in Molise è testimoniato, tra l’altro, dalle opere conservate a Guglionesi.

Titolare del capolavoro è la Parrocchia di Santa Maria Maggiore di Guglionesi che, il 18 aprile scorso, ha regolarizzato la documentazione per il trasferimento dell’opera presso EXPO 2015.