ARCHEOLOGIA – PERCORSI TURISTICI

Il Molise è stato attraversato nel tempo da antiche civiltà preromane e romane. Vi sono tracce, tra le più antiche d’Europa, di un insediamento di 700.000 anni fa. L’uomo, già dal paleolitico, si insediò su questa terra. Una storia millenaria, in cui i popoli succedutisi hanno lasciato tracce straordinarie, da esplorare cogliendo l’essenza dell’armonia che l’uomo del passato è riuscito a costruire nel suo rapporto con la natura.

Percorsi turistici

Titolo

Viaggio attraverso la storia

Proponente Pentriatur SAS di Serafina Ciummo – c.so Garibaldi, n°263, 86170 Isernia.
Tel: 0865/414141; 0865/29883;
email: pentriatur@pentriatur.com; sara@pentriatur.com
Durata e periodo 5 giorni / 4 notti
Aree territoriali interessate Venafro, Isernia, Pietrabbondante, Sepino, Civitacampomarano, Larino, Termoli

1° GIORNO
Ore 15.30 Arrivo a Venafro. Visita della città: Cattedrale, Chiesa dell’Annunziata e Castello Pandone.
Ore 19.30 Arrivo ad Isernia. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° GIORNO
Ore 9.30 Visita della zona archeologica “La Pineta” (insediamento umano di oltre 700.000 anni fa) e visita al Museo Nazionale del Paleolitico.
Ore 11.30 Visita della città: Eremo dei Santissimi Cosma e Damiano, la Cattedrale, la Fontana Fraterna, costruita nel XIII secolo.
Ore 13.30 Pranzo in ristorante tipico del centro storico isernino.
Ore 15.30 Arrivo a Castel san Vincenzo. Visita dell’Abbazia e della zona archeologica.
Ore 19.30 Rientro ad Isernia. Cena e pernottamento in Hotel.

3° GIORNO
Ore 10.00 Arrivo a Pietrabbondante. Visita al Teatro Sannitico ed al santuario italico.
Ore 13.00 Pranzo in agriturismo.
Ore 15.00 Arrivo a Sepino. Visita della città di epoca romana, Altilia.
Ore 19.00 Arrivo a Campobasso. Cena e pernottamento in Hotel.

4° GIORNO
Ore 10.00 Visita di Campobasso: centro storico e Castello Monforte.
Ore 13.00 Pranzo in ristorante tipico.
Ore 15.00 Arrivo a Civitacampomarano e visita del Castello De Capoa.
Ore 17.30 Arrivo a Larino. Visita della città: Palazzo Ducale, Anfiteatro Romano, Villa Zappone, cattedrale gotica di San Pardo.
Ore 20.30 Cena e pernottamento in agriturismo/hotel presso Larino.

5° GIORNO
Ore 9.30 Visita sosta presso cantina vinicola per assaggi/acquisti.
Ore 10.30 Arrivo a Termoli e visita della città: Piazza del Duomo, la Cattedrale, il Castello di Federico II costruito nel 1247, La Torre del Sinarca, Borgo Antico, l’ultimo Trabucco.
Ore 13.30 Pranzo presso agriturismo/ristorante.
Ore 15.00 Partenza per rientro in sede.

Per informazioni sui prezzi e sui servizi inclusi rivolgersi al Proponente

Titolo

ArcheoTrek nel Sannio

Proponente                                       a Referente Pasquale Andreola. Quaderni di Viaggio – Via Fondaco della Farina, 86100 Campobasso
Tel: 0874/98710
Email: quadernidiviaggio@virgilio.it; andreolapasquale@tiscali.it
Durata e periodo 3 giorni/ 2 notti
Aree territoriali interessate Isernia, Pietrabbondante, Sepino

1° GIORNO
Ore 15.30 Percorso su uno dei siti più antichi d’Europa, il paleosuolo di Isernia – La Pineta- dove gli ominidi, 620.000 anni fa, hanno macellato centinaia di grandi animali. Seguirà un laboratorio sulla scheggiatura della pietra.
18.00 Aperitivo nel centro storico di Isernia con breve visita della prima colonia romana nel Sannio.

2° GIORNO
Ore 9.00 Partenza in pullman per Pietrabbondante.
Ore 9.45 Archeotrekking: seguendo “i passi dei Sanniti” si andrà da Pietrabbondante sino al colle Caraceno dove si trovano ancora resti di mura ciclopiche sannite. Riscendendo il pedio si arriva a Lado d’Anitra e di seguito a Fonte dei Soldati, fino ad arrivare al Santuario sannita.
Ore 14.00 Pranzo a base di pietanze antiche.
Ore 16.00 visita guidata del Santuario di Pietrabbondante
Ore 18.00-18.45 Rientro ad Isernia
Ore 20.00 Cena e pernottamento ad Isernia.
Distanza 9,2 Km. – Altitudine min. 935 mslm – Altitudine max. 1253 m. slm – Difficoltà Medio.

3° GIORNO
Ore 9.00 Partenza in pullman per Sepino
Ore 9.45-16:00 Archeotrekking escursione con partenza ed arrivo a Saepinum.
La prima tappa: i resti dell’imponente santuario italico di S. Pietro in Cantoni. Il Sentiero sale ancora fino a trovare un convento ormai abbandonato, “Conventino” appunto. Di qui ci si muove sino all’insediamento sannita di Terravecchia, un centro fortificato espugnato dai romani nel 293 a.C. durante la III guerra sannitica. A seguire in direzione Nord il sentiero si snoda tra faggete e prati montani, fino a raggiungere un impluvio denominato “Fosso dei Carpini” dove un piccolo torrente rompe il silenzio del bosco con le sue cascate.
Ore 14.00 Ristoro a base di pietanze antiche
Ore 18.00 – 18.45 Rientro ad Isernia e fine del tour.
Distanza 13,2 Km. – Altitudine min. 533mslm – Altitudine max. 1362 mslm – Difficoltà Medio.

Per informazioni sui prezzi e sui servizi inclusi rivolgersi al Proponente